VIRGA/


BED AND BREAKFAST  AL GIARDINO DI FRANCO  "LE TUE VACANZE IN SICILIA"

Il Luogo

HOME PAGE FOTO Il  LUOGO COME ARRIVARE CONTATTI

..

BUSETO PALIZZOLO / TRAPANI . ITALY

Via Palermo n° 62/64


Il comune di Buseto Palizzolo, comprende il piccolo centro omonimo con la chiesa Madre dedicata a Maria SS del Carmelo e il Municipio; le frazioni di Battaglia (Plani de Batalla) e Badia, che occupano la parte pianeggiante del territorio; Pianoneve, Buseto Soprano a monte; Tangi sulle colline ad ovest; Bruca, distante quindici chilometri dal centro, confina con il Bosco Scorace.

BUSETO PALIZZOLO

Le emergenze architettoniche nel territorio comunale sono i bagli e le masserie, comunque prima del terremoto del 1968 che distrusse la Valle del Belice, erano ancora nettamente visibili i piccoli aggregati residenziali dei primi colonizzatori.

CAMPAGNA BUSETANA

La maggior parte di questi insediamenti, che hanno dato luogo alle attuali frazioni, sono stati distrutti e al loro posto sono state costruite nuove abitazioni; quelli rimasti versano in stato di abbandono.

CAMPO DI GRANO

Tuttora nelle campagne è possibile osservare questi solitari insediamenti, raggiungibili a piedi, posti in luoghi ameni sopraffatti dalla natura, dove il silenzio è interrotto soltanto dal continuo scorrere dell’acqua negli abbeveratoi.

ANTICHE COSTRUZIONI

Un antico insediamento è quello delle Case della Parecchiata in contrada Santa Teresa, raggiungibile da via Maiorana, costituito da elementi giustapposti ad ‘L’ a diversi livelli degradanti verso la vallata del torrente Beatrice, costruito in muratura di pietrame, presenta gli architravi delle aperture in pietra con incisi la data di costruzione ed il nome del proprietario.

Alcuni resti architettonici mostrano l’abilità nel lavorare il tufo e la pietra calcarea da parte di maestranze sangiulianesi che soggiornavano nelle campagne busetane prestando la propria opera in cambio di vitto e alloggio.

Dei numerosi bagli il più antico risulta essere il Baglio del Casale, sito nell’ex feudo del Casale poi divenuto Baronia di Arcodaci, circondato da colline, arroccato domina una piccola valle, presenta un portale d’ingresso merlato, ai piedi della rocca su cui si erge la costruzione vi è un antico abbeveratoio tuttora funzionante.
Grande importanza riveste la Chiesa Madre, dedicata a Maria SS del Carmelo, sorta come chiesa campestre alla fine del XVIII secolo, attorno alla quale nel secolo successivo si aggregò il primo agglomerato residenziale del territorio che prese nome dall’antico Casale Busith.

.

BATTAGLIA DI BUSETO

Battaglia è la più popolosa frazione del Comune di Buseto Palizzolo in provincia di Trapani, sorge nell'antica contrada di Plani de Batalla nell'ex feudo del casale Busith, a 200 metri sul livello del mare.

BATTAGLIA DI BUSETO / PANORAMA CON MONTE SPARAGIO 1110 slm

Nel secolo scorso la censuazione e l'enfiteusi dei beni rurali ecclesiastici e la frammentazione del suddetto feudo di Buseto contribuirono alla colonizzazione della piana di Battaglia da parte di contadini e artigiani provenienti dalle contrade del territorio di Monte S. Giuliano, (l'odierna Erice) e dal altri centri della Sicilia occidentale.

Sorsero così i primi nuclei abitativi sparsi tra vigneti e campi di cereali, che caratterizzano tuttora parte dell'abitato in prossimità del torrente Beatrice.

Negli ultimi decenni Battaglia, in continua espansione, ha assunto un aspetto moderno, tuttavia in alcune parti ha conservato i caratteri rurali come le abitazioni contadine, con orti e giardini, cortili, vicoli. L'emergenza architettonica più consistente è il complesso di edifici della Congregazione delle Suore Salesiane Oblate del sacro Cuore con annessa Cappella dedicata a Maria SS Ausiliatrice del 1936; è considerato centro di elevazione spirituale, sociale e culturale di Battaglia.

Ben conservato è il Baglio Fontana-Di Vita con annesso giardino e cortile interno lastricato alla maniera ericina, costruito nel secolo scorso dalla famiglia Fontana di Monte S. Giuliano.

Interessanti sono gli antichi nuclei abitativi rimasti, che si sviluppano attorno a cortili e strette vie e i numerosi pozzi d'acqua sparsi nell'abitato, alcuni coperti con la tipica cupola detta 'cuba'.

A partire dagli anni '70 nuovi interventi di edilizia pubblica hanno cambiato il volto di Battaglia.

Gli abitanti di Battaglia, come nel resto del busetano, conservano tuttora le tradizioni dell'antico agro sangiulianese e la marcata parlata dialettale 'muntisi'.

La Processione del 'Corpus Domini' lungo le vie è caratterizzata dalla esposizione di altarini nelle case e rappresenta il più importante rito processionale del paese. L'ampia Piazza Battaglia, circondata da palme, rappresenta un luogo di sosta ideale nelle serate estive, dove ogni anno vengono svolte le manifestazioni di ferragosto, con giochi, musica ed esposizioni artistiche, organizzate dall Associazione Culturale Piana di Battaglia.

.

BOSCO SCORACE / IMMAGINI

.

.

.

.